PANCIA PIENA

Nella mia vita ho sempre praticato sport tutto sommato anche a buoni livelli, non ho mai però capito se lo faccio  per permettermi delle gran mangiate prima e/o dopo l’attività fisica. Ho sempre giocato a baseball almeno fino a quando son riuscito a conciliare sport e famiglia. Il bello del baseball era dato dalle trasferte che si facevano la domenica con mogli e fidanzate al seguito in fin dei conti era una gita ma come tale veniva interpretata anche all’ora di pranzo. Quella domenica eravamo in trasferta a Redipuglia, quindi partenza di buon’ora e poi si cerca un posto per pranzo, troviamo una trattoria di cui ovviamente non ricordo il nome ma ricordo l’accoglienza della signora che la gestiva quando ci presentammo in una ventina di persone alle 11 del mattino,per lei la giornata era come si sul dire già guadagnata. A Redipuglia quel giorno rimanemmo leggeri nel mangiare in fin dei conti dovevamo entrare in campo alle 13,00. Allora di primo la signora ci porta pasta al forno di secondo dice che aveva dei cevapcici con patatine fritte a noi ovviamente va bene, per mandar giù sta mattonata, birra ma solo mezzo litro a testa. Si va in campo per il  riscaldamento siamo tutti un pò appesantiti ma non è un problema il baseball è fondamentalmente tecnica, devo fare una premessa, in panchina viene anche una persona che tiene lo scoore che è il punteggio e i dati della partita quella Domenica c’era la moglie di un nostro compagno che era una ragazza di una finezza incredibile, l’avevamo un po’ traviata considerando il nostro atteggiamento domenicale ma rimaneva pur sempre una splendida ragazza. Comincia la partita e dopo poco capiamo che la dobbiamo giocare veramente gli altri sono forti ma noi abbiamo mangiato troppo e qulchecosa comincia a riaffacciarsi ma si va avanti a un certo punto abbiamo uomo in prima base e vien fuori una battuta valida l’uomo di prima corre seconda, terza, il suggeritore grida di andare per il punto e il mio compagno corre corre segna il punto e continua a correre, la mano sulla bocca entra in panchina e li di fronte alla più dolce donna che ho mai visto in una panchina di baseball vomita tutta la pasta al forno i cevapcici e la birra del pranzo.Va be poi la partita l’abbiamo vinta ma lo scorrer da quella volta lo fanno  fuori della panchina.

Meke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *