COME COMPRARE UNA MACCHINA GIAPPONESE

Dovevo rottamare, causa esigenze familiari ed età giurassica del mezzo, la mia gloriosa tipo 1.4 Agt full optional senza aria condizionata, semi nuova, la mia brillante idea era di coinvolgere più persone possibile per trovare qualcuno che conoscesse un concessionario disponibile ad ulteriori sconti, la classica commedia all’italiana alla “Mi manda Picone”.

La mia buona stella mi porta sulle orme di un commesso del centro, che impietosito dalle mie suppliche esordisce: “Ho quello che fa per te”, inizia a raccontarmi che il figlio del concessionario di una noto importatore di automobili straniere è un carissimo amico del fratello, che ha subito un danno durante una vacanza (bucato un gommone), e non avrebbe (secondo la sua tesi) potuto negare un’ulteriore sconto…..

Da impavido eroe mi presento dal concessionario, convinto di avere l’asso nella manica, espongo le mie esigenze e con tono amichevole cerco di coinvolgere il mio interlocutore x strappare l’agognato sconto (ottenuto senza spargimento di sangue).

A missione compiuta, relaziono il mio salvatore commesso del centro, che mi esponeva i suoi dubbi sull’identità del concessionario debitore di un tale favore, a quel punto avrei desiderato una bella pala e sotterrarmi pur di non dover relazionarmi con il concessionario che tanto aveva capito e protetto il nome della famiglia……

Alla prossima avventura.

S.C.

Ps. Ho mandato S.C. alla concessionaria, dandogli pero’, il nome del titolare sbagliato. La mattina dopo ho ricevuto una telefonata, dall’altra parte della cornetta una sola parola: ” COGLIONE”.

Capii immediatamente, chi era e cosa fosse successo.

Dopo pero’ siamo rimasti amici, credo.

Questa avventura mi serve come biglietto da visita esclusivo.

A.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *